Dettagli Costruttivi Sistema a Cappotto

La corretta progettazione e realizzazione dei dettagli costruttivi del Sistema a Cappotto sono fondamentali per la qualità del risultato e della durata nel tempo del sistema ETICS.

L’adozione delle prescrizioni di posa consigliate da Cortexa e l’impiego di accessori forniti dai produttori del Sistema a cappotto evitano ai posatori del cappotto termico di incorrere nei più comuni errori di posa che possono generare danni anche importanti alla facciata.

Per realizzare un Sistema a Cappotto funzionale, efficace e duraturo nel tempo è indispensabile dedicare la massima cura a tutti i dettagli costruttivi del cappotto termico sia in fase di progettazione che di esecuzione.

La progettazione e la posa per dirsi eseguite a regola d’arte devono tenere conto di tutti i dettagli di collegamento, raccordo e chiusura fra l’isolamento a cappotto e i particolari dell’opera.

L’attenzione alla corretta realizzazione dei dettagli esecutivi fa sì che le sollecitazioni esterne o di utilizzo a cui è esposto l’edificio nel tempo non si ripercuotano negativamente sulle prestazioni della facciata.

Nel Manuale di applicazione del Sistema a Cappotto, è stato dedicato un apposito capitolo alla progettazione ed esecuzione dei dettagli costruttivi, in cui sono argomentate ed esposte in modo dettagliato le soluzioni applicative e gli accessori necessari per l’esecuzione di chiusure, raccordi e collegamenti del Sistema a Cappotto alle diverse parti dell’edificio.

È fondamentale per un risultato di qualità assicurare la corretta giunzione del cappotto termico  ai vari elementi utilizzando appositi accessori quali profili, guarnizioni, sigillature, ecc.., secondo gli specifici schemi di montaggio individuati e descritti nel Manuale.

L’esecuzione di tali dettagli costruttivi deve essere funzionale a garantire all’isolamento a cappotto:

  • La tenuta all’acqua dei giunti
  • La continuità dell’isolamento
  • La compensazione dei movimenti differenziali
  • Un sufficiente smorzamento delle vibrazioni trasmesse tra elementi costruttivi e sistema isolante
  • La resistenza meccanica.dettagli costruttivi davanzale cappotto

Le criticità da curare sono costituite da tutti i punti di raccordo della facciata ai diversi elementi dell’edificio, che interrompono quindi la continuità della superficie isolata, quali finestre, porte, parapetti, davanzali, i raccordi al tetto, le chiusure, gli attraversamenti e tutti i componenti inseriti o fissati con perforazioni nel Sistema ETICS (per esempio impianti parafulmine, tubi di scarico dell’acqua piovana, ecc..).

Un’altra zona che richiede particolare attenzione sono le zoccolature e le aree della parete a contatto con il terreno o esposte a spruzzi d’acqua, tenendo conto già in fase di progettazione delle sollecitazioni meccaniche e dovute all’umidità a cui il Sistema a Cappotto è esposto.  L’isolamento  di elementi costruttivi posti a contatto con il terreno costituisce un’applicazione specifica denominata isolamento controterra e si caratterizza per la posa dell’isolante all’esterno della guaina impermeabile.

Ulteriore discontinuità nella continuità della facciata è rappresentata da elementi decorativi o funzionali applicati sulla facciata. Infatti allo stesso modo delle facciate semplicemente intonacate anche le facciate isolate con il cappotto termico possono essere articolate e decorate con variegati elementi. L’esecuzione di questi dettagli costruttivi varia in base ai materiali, al peso e al disegno della facciata. Il Manuale Cortexa ne esemplifica le casistiche indicando le modalità di esecuzione dei dettagli costruttivi distinguendo fra l’applicazione di elementi applicati (incollati o fissati meccanicamente in funzione della tipologia e del carico) e l’esecuzione di scanalature nei pannelli isolanti, da eseguirsi nella modalità opportuna per non creare ponti termici.

Per la risoluzione di tutti i dettagli realizzativi di un Sistema a Cappotto termico eseguito a regola d’arte, i produttori dei sistemi forniscono specifici accessori, testati e garantiti per il funzionamento specifico nel sistema ETICS. I sistemi a cappotto di qualità si completano quindi con una ampia gamma di soluzioni di dettaglio come ad esempio reti angolari, profili per raccordi e bordi, giunti di dilatazione, profili di zoccolatura, che permettono di realizzare efficacemente ogni particolare costruttivo. È da qui che si evince l’importanza del concetto di sistema, inteso come kit composto da elementi studiati, prodotti, selezionati e testati per lavorare in sinergia.

La corretta progettazione, la qualità dell’esecuzione da parte dei posatori del cappotto termico, la scelta di un sistema certificato fornito e testato come kit, la cura di ogni dettaglio costruttivo di raccordo, collegamento e chiusura del sistema, insieme a una manutenzione periodica assicurano la massima efficacia dell’intervento, la prevenzione dei più comuni errori causa di danni anche considerevoli, e una durata del Sistema decisamente più lunga rispetto al periodo di 25 anni stabilito oggi dalle Direttive Europee.