FEL-CORTEXA-Cappotto-Termico.jpg

 

Il Consorzio Cortexa ha presenziato alla Tavola Rotonda del 3 marzo che prendeva in esame, tra le altre, la figura professionale del posatore di Capotto Termico

Per il Consorzio Cortexa, che era presente con uno spazio espositivo all’interno del Polo Fiere, il FEL è stata un’ottima occasione per perseguire la sua mission di diffusione della cultura del Sistema di Isolamento a Cappotto di Qualità.

Alessandro Monaco, Coordinatore della Commissione Comunicazione di Cortexa commenta così l’andamento generale della fiera: “Nel complesso si è registrata una buona affluenza. Nonostante molti pullman fossero rimasti bloccati a causa del maltempo e le condizioni meteorologiche avverse, i visitatori non sono mancati e chi era interessato a partecipare all’evento ha comunque trovato il modo di prendervi parte”.

Sabato 3 marzo si è tenuto il Convegno con Tavola Rotonda relativo a “La nuova Norma UNI sul pittore edile e i suoi profili specialistici”. Il Convegno si è aperto alle ore 11:00 con gli interventi di vari esperti e funzionari delle associazioni e aziende coinvolti. Sono intervenuti il direttore editoriale di Tecniche Nuove - Livia Randaccio, il Consigliere ANVIDES Italia - Giovanni Napolitano e il Vice Presidente ANVIDES Italia - Ermanno Molinari.

A seguire, alle 12:15 si è svolta la Tavola Rotonda curata da ANVIDES dal tema “Il valore di una professione regolamentata da una norma UNI” durante la quale si è discusso delle figure professionali prese in esame dalla norma e dell’importanza di tutelarne la professionalità e le competenze acquisite nello svolgimento delle diverse attività lavorative tramite un riconoscimento oggettivo rilasciato da un Ente Terzo indipendente che risponde ai requisiti della norma UNI CEI EN SO/IEC17024.

Giovanni Napolitano di ANVIDES si dichiara soddisfatto: “La norma è stata redatta nei mesi immediatamente precedenti al FEL e il 12 febbraio si è chiuso il periodo di “inchiesta pubblica” senza nessuna richiesta di revisione, determinandone l’accettazione da parte di tutti i soggetti coinvolti. L’evento FEL è stato quindi l’occasione perfetta per organizzare il convegno sulla norma UNI che da lì a pochi giorni sarebbe stata pubblicata”. E prosegue: “Tutti i partecipanti, le aziende, le associazioni di categoria, si sono dimostrati seriamente interessati, la norma è stata addirittura successivamente inserita come citazione anche nei listini prezzi della Camera di Commercio di Milano che parla a questo proposito di “prodotto certificato” e “applicazione certificata”. Ci sembra un risultato incoraggiante.

Fra le figure contemplate dalla nuova norma UNI 11704, entrata in vigore l’8 marzo 2018, rientrano i posatori di Cappotto Termico che più da vicino riguardano l’area di competenza di Cortexa. Infatti, per la classificazione di queste professionalità, la norma richiama la norma UNI sulla qualificazione professionale dei posatori di Sistemi a Cappotto di prossima pubblicazione.

Alessandro Monaco, Coordinatore della Commissione Comunicazione di Cortexa ci riassume così le sue impressioni generali sul confronto: “La Tavola Rotonda ha visto una partecipazione piuttosto densa e la discussione è stata molto attiva e dinamica. Tutti i partecipanti sono rimasti soddisfatti, favorevoli e contenti dei risvolti positivi che risulteranno dall’applicazione della nuova norma UNI.” Monaco prosegue: “Al confronto erano presenti esponenti di aziende produttrici di sistemi di verniciatura per l’edilizia e prodotti affini, le associazioni di categoria dei rivenditori, produttori e applicatori. Tutti indistintamente ci siamo trovati d’accordo nel sostenere che l’applicazione della nuova norma UNI deve rappresentare un punto di partenza piuttosto che un punto di arrivo. Riteniamo sia di fondamentale importanza a questo punto dare seguito a quanto stabilito dalla norma, applicando con rigore la metodologia prevista per la classificazione e certificazione delle figure professionali coinvolte in modo da offrire le giuste garanzie di qualità ai committenti, alle imprese del settore e ai consumatori-utenti”.

Per quanto riguarda più strettamente la figura del posatore di Cappotto Termico, Alessandro Monaco ci spiega: “Il posatore di Cappotto fa parte delle 6 professionalità previste dalla nuova norma. Per ottenere la certificazione secondo la norma UNI 11704, i posatori di Cappotto potranno essere riconosciuti e certificati come Pittori Edili e successivamente ottenere la specializzazione nel campo specifico della posa del Cappotto”.

Nello specifico, Giovanni Napolitano ci illustra: “Al momento dei tavoli di consultazione della nuova norma UNI sul Pittore Edile, presso il CTI (Comitato Termotecnico Italiano) si stava parallelamente procedendo alla normazione della figura del posatore di Cappotto. Grazie alla presenza dell’Ing. Federico Tedeschi, Coordinatore della Commissione Tecnica di Cortexa, che coordinava il tavolo CTI si è gradualmente instaurato un dialogo tra i due enti certificatori fino al raggiungimento di una visione comune che stabilisce quanto segue: l’operatore che appartiene alla filiera delle opere da verniciatura può conseguire la certificazione di posatore di Cappotto successivamente al conseguimento di quella di Pittore Edile, secondo la nuova norma UNI 11704; gli operatori appartenenti ad altre categorie del settore edilizio possono ottenere la specializzazione nella posa del Cappotto Termico attraverso il percorso completo indicato dalla norma CTI. Si tratta infatti di due percorsi diversi che si basano comunque sugli stessi contenuti tecnici relativi alla definizione delle competenze che il professionista deve dimostrare di possedere”.

Monaco conclude commentando gli interventi diretti degli applicatori, ovvero i soggetti principalmente interessati dalla norma, che hanno dimostrato la loro soddisfazione nei confronti di una misura di qualificazione professionale che era attesa da molto tempo, soprattutto in considerazione del fatto che altre categorie come quella degli idraulici e degli impiantisti elettrici hanno ottenuto la certificazione delle rispettive qualifiche già molti anni fa.

Per qualsiasi ulteriore informazione sull’argomento il Consorzio Cortexa è a vostra disposizione. Non esitate a contattarci scrivendo a info@cortexa.it