Raccordo del sistema a Cappotto Termico negli infissi

 

Realizzazione del raccordo del Sistema a Cappotto termico con gli infissi di porte e finestre

Per isolare efficacemente l‘involucro occorre eliminare tutti i ponti termici: strutturali, geometrici e dovuti ai materiali, al fine di evitare dispersioni di calore. Il particolare costruttivo del raccordo parete/finestra nel cappotto termico contribuisce, se realizzato a regola d’arte, ad evitare il ponte termico nei punti critici, come imbotti e telai di finestre, garantendo un ottimo isolamento termico.

I serramenti poi devono essere installati seguendo le indicazioni del produttore di infissi, con particolare riguardo alle soluzioni per quanto riguarda la resistenza al vento ed il loro fissaggio corretto.

 

Raccordo con aperture con attacco in mezzeria

La figura Dettaglio 9a) esemplifica il raccordo del Sistema di Isolamento a Cappotto a finestre e porte con attacco in mezzeria.

Dettaglio9a CAPPOTTO TERMICO

Il corretto collegamento del Sistema a Cappotto all’infisso è un elemento fondamentale per garantire la durata del sistema. Infatti questi profili di raccordo devono proteggere dalle variazioni di lunghezza dovute a fattori termici, facendo riferimento a specifiche tipologie di profili che vengono utilizzati a seconda dello spessore dei pannelli isolanti e della superficie delle aperture, con funzioni di compensazione specifica di movimento: monodimensionale, bidimensionale e tridimensionale.

Le sigillature eseguite con sigillanti acrilici o siliconi, non vengono considerate come raccordi con impermeabilizzazione di lunga durata su cui poter fare affidamento poiché necessitano di una manutenzione ordinaria adeguata e regolare, e presentano una durata molto inferiore alla vita utile (e agli interventi manutentivi programmabili) di un Sistema a Cappotto.

Nella corretta applicazione del sistema si noti, in questa sezione orizzontale, che il pannello isolante in facciata è più lungo del filo luce spalletta, quanto lo spessore complessivo del pannello isolante utilizzato per la realizzazione dell’isolamento della spalletta ed il collante, in modo che il giunto cappotto corrente – spalletta sia localizzato all’interno della spalletta: questo per evitare che le sollecitazioni termiche in facciata possano provocare una lesione. Il Sistema a Cappotto si realizza con l’impiego di collanti, rasatura armata, primer se previsto nel sistema, rivestimento di finitura e fissaggio meccanico con tasselli con rondella isolante inserita a filo con il pannello isolante.

 

Raccordo con aperture con attacco a filo esterno

Il raccordo del Sistema di Isolamento a Cappotto a finestre e porte con attacco a filo esterno è rappresentato nella figura Dettaglio 9b).

Dettaglio9b CAPPOTTO TERMICO

 

I profili di raccordo svolgono funzione di protezione dalle variazioni di lunghezza dovute a fattori termici, facendo riferimento a specifiche tipologie di profili che vengono utilizzati a seconda dello spessore dei pannelli isolanti e della superficie delle aperture, con funzioni di compensazione specifica di movimento, bidimensionale e tridimensionale. In questa sezione orizzontale va notato l’inserimento di materiale isolante a compensazione termica dell’infisso posizionato a filo esterno in facciata: in questo caso non si esegue l’isolamento della spalletta. Il Sistema a Cappotto si realizza con l’impiego di collanti, rasatura armata, primer se previsto nel sistema, rivestimento di finitura e fissaggio meccanico con tasselli con rondella isolante inserita a filo con il pannello isolante.

 

Raccordo con aperture con attacco esterno alla muratura

La figura Dettaglio 9c) raffigura il raccordo del Sistema a Cappotto termico a finestre e porte con attacco esterno alla muratura.

Dettaglio9c CAPPOTTO TERMICO

 

Il corretto collegamento del Sistema di Isolamento a Cappotto all’infisso è un elemento determinante per la durata del sistema nel tempo. Per tale scopo occorre prevedere l’impiego di profili di raccordo per proteggere il sistema dalle variazioni dimensionali degli infissi dovute alle oscillazioni termiche, facendo riferimento a specifiche tipologie di profili che vengono utilizzati a seconda dello spessore dei pannelli isolanti e della superficie delle aperture, con funzioni di compensazione specifica di movimento, in questo caso necessariamente tridimensionale. Le sigillature eseguite con sigillanti acrilici o siliconi, non vengono considerate come raccordi con impermeabilizzazione di lunga durata, di cui si deve tenere conto perché hanno bisogno di una manutenzione ordinaria adeguata e regolare, di durata molto inferiore alla vita utile di un Sistema a Cappotto. È’ importante porre attenzione, nella sezione rappresentata nella figura 9c, al taglio del pannello isolante intorno al controtelaio posizionato completamente esterno alla muratura, taglio da eseguirsi con l’aiuto di taglierine a filo caldo per i pannelli isolanti in EPS o taglierine con guida per seghe manuali o elettriche, da utilizzare per pannelli isolanti come fibre minerali, poliuretano o fibra di legno; anche in questo caso non si esegue l’isolamento della spalletta. Il Sistema a Cappotto si realizza con l’impiego di collanti, rasatura armata, primer se previsto nel sistema, rivestimento di finitura e fissaggio meccanico con tasselli con rondella isolante inserita a filo con il pannello isolante.