Il Protocollo di Kyoto è il trattato internazionale in materia di rispetto per l’ambiente sottoscritto a Kyoto l’11 dicembre 1997 da più di 160 Paesi, tra cui l’Italia, in occasione della Conferenza COP3 della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC), ed entrato in vigore nel 2005 dopo la ratifica della Russia.

Il documento sancisce l’obbligo per gli Stati aderenti di operare una drastica riduzione delle emissioni di sostanze inquinanti in una misura non inferiore al 5,2% rispetto alle emissioni registrate nel 1990 (considerato come anno di riferimento) nel periodo che va dal 2008 al 2012. In occasione del Consiglio europeo del marzo 2007, l’UE si è impegnata ulteriormente a ridurre del 20% le sue emissioni di C02 entro il 2020 (piano 20-20-20).

Ad oggi siamo arrivati alla Conferenza Cop23 di Bonn 2017 con una rappresentanza di 196 delegazioni di governi del mondo. Il trattato impone ai paesi industrializzati di ridurre le loro emissioni di gas serra sotto i livelli stabiliti per ciascuno di essi nel documento. Nell'ultima Conferenza è stato ribadito l'obbiettivo di mantenere sotto i 2°C l'aumento della temperatura media globale.

L’isolamento termico a cappotto contribuisce al raggiungimento di questo obiettivo.