La nuova direttiva europea (EPBD, 2010/31/EU) sottolinea il ruolo chiave degli edifici nel raggiungimento degli obiettivi di risparmio energetico. I punti chiave della direttiva sono:

  • Nuovi edifici: dal 2021 in poi dovranno essere “a energia quasi zero” (dal 2019 per quanto riguarda gli edifici pubblici).
  • Ristrutturazioni: se economicamente conveniente, si deve raggiungere il livello “energia quasi zero”.
  • Sviluppo di misure finanziarie e di sostegno in genere per stimolare i proprietari ad investire nell’efficienza energetica.
  • La certificazione energetica degli edifici deve essere intensificata.