Protezione dal caldo Protezione dal caldo

Campagna Advertising 2008

Il raffrescamento degli edifici è tra le cause del preoccupante incremento dei consumi energetici*.
*Cfr. "Electricity Consumption and Efficiency Trends in the Enlarged European Union: Status Report 2006", condotto dall'Institute for Environment and Sustainability (IES) del Centro Comune di Ricerca (JRC) della Commissione Europea.


Tra il 1993 e il 2009, i consumi degli Stati Uniti per refrigerare le case sono raddoppiati. A Mumbai, in India, il 40% della spesa energetica va in aria condizionata. Per l'Italia mancano dei dati precisi, ma ogni anno in estate i consumi elettrici aumentano sistematicamente. Secondo le stime del WWF l’Italia rappresenta il 33% del mercato europeo di condizionatori *
* www.affariitaliani.it, 15/7/2012

Nel 2011 le vendite mondiali dei condizionatori d'aria sono aumentate del 13% rispetto all'anno precedente.*
* “Yale Environment 360”, Giugno 2012

Per quanto concerne i consumi di energia elettrica,  il comparto domestico ha assorbito nel 2011 70.140,4 milioni di kilowattora, pari al 22,4% dei consumi totali del Paese (313.792,1 milioni di kwh).*
* Terna, Luglio 2012


Il Cappotto termico Cortexa protegge le abitazioni dal caldo riducendo la necessità di condizionare la temperatura con apparecchi elettrici. L'isolamento termico di qualità ostacola il passaggio di calore dall'esterno verso l'interno dell'edificio, mantenendo il clima confortevole senza sprecare energia.
In un contesto europeo in cui ancora tutti ricordiamo la grave crisi energetica dell'estate 2003, la riduzione dei consumi energetici in generale, e quelli per il raffrescamento degli edifici in particolare, è un argomento di interesse comune. Mantenere fresco l'edificio è pertanto di fondamentale importanza, evitando che il calore entri dall'esterno. Questa possibilità dipende da una corretta progettazione e costruzione dell'edificio, a partire dal sistema di isolamento che si è scelto di applicare.
Il Sistema di Isolamento a Cappotto è naturalmente in grado di ostacolare l'ingresso del calore all'interno della costruzione.
Infatti, mentre la trasmittanza termica di una parete non cambia al variare dell'ordine degli strati che la costituiscono, altrettanto non si può dire del suo comportamento in regime variabile e specialmente nel caso estivo. Una parete che è isolata esternamente con un Cappotto termico ha un ordine degli strati, rispetto all'onda termica che proviene dall'esterno, ottimale rispetto all'irraggiamento solare. In questo caso l'onda termica viene trasmessa all'interno più attenuata, per cui questa disposizione risulta più vantaggiosa di altre soluzioni di isolamento delle pareti, per esempio interne, se si desidera ridurre gli effetti dell'irraggiamento solare.
Di norma si considera confortevole una temperatura di 20-22 gradi e un'umidità intorno al 50-60%. L'isolamento con un Cappotto termico di qualità del Consorzio Cortexa garantisce dunque un ambiente interno più salubre e più confortevole, e di conseguenza contribuisce a limitare l'uso di apparecchiature elettriche per il raffrescamento.