Piano Casa

Nuovo Conto Termico

Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 51 del 2 marzo 2016 il Decreto interministeriale del 16 febbraio2016 noto a tutti come “Nuovo conto termico” e riguardante l’aggiornamento della disciplina per l’incentivazione diinterventi di piccole dimensioni per l’incremento dell’efficienza energetica eper la produzione di energia termica da fonti rinnovabili. Le novità riguardano: l’inserimento di nuovi interventi incentivati, l’innalzamento delle soglie massime dell’incentivoeconomico previsto, la predisposizione di un catalogo di prodotti di mercatoidonei e pre-qualificati per l’accesso al meccanismo attraverso una procedurasemi-automatica di riconoscimento. L’entrata in vigore è prevista per il 31maggio 2016, ovvero 90 giorni dopo la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

LINK: http://www.anit.it/norma/nuovo-conto-termico-2016/

Testo dell'accordo Stato-Regioni

Conferenza Stato-Regioni ed Enti Locali Intesa del 31 marzo 2009 - Testo dell'accordo Stato-Regioni

Piano Casa: accordo tra Stato e Regioni

Il 31 marzo 2009 è stato definito l’accordo tra Stato-Regioni per il rilancio dell’economia e per rispondere ai bisogni abitativi delle famiglie.
Tale accordo prevede che le Regioni s’impegnino entro 90 giorni ad approvare proprie leggi ispirate preferibilmente ai seguenti obiettivi, in un’ottica di semplificazione e rapidità dell’attuazione degli interventi

Regolamenti Comunitari

DIRETTIVA 2010/31/UE

Prestazione energetica nell'edilizia (rifusione).

Direttiva 2009/28/CE

Promozione uso energia da fonti rinnovabili.

Direttiva 2006/32/CE

Efficienza degli usi finali dell'energia.

Direttiva 2002/91/CE

Rendimento Energetico nell'edilizia.

Direttiva 1989/106/CE

Disposizioni concernenti i materiali da costruzione.

Regolamenti Nazionali

PUBBLICATO IL DECRETO CON I CRITERI MINIMI AMBIENTALI

Il DM 24 dicembre 2015 definisce i Criteri Ambientali Minimi (CAM) per l'affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione,ristrutturazione e manutenzione di edifici e per la gestione dei cantieri della pubblica amministrazione. Il documento s’inserisce nel Piano d’azione per la sostenibilità ambientale dei consumi della pubblica amministrazione (PANGPP) per ridurre gli impatti ambientali degli interventi di nuova costruzione o ristrutturazione/manutenzione degli edifici e per aumentare il numero di appalti verdi.

LINK: http://www.anit.it/norma/pubblicato-il-decreto-con-i-criteri-minimi-ambientali/

ANCE e il focus casa

Ridurre la pressione fiscale e incentivare l’acquisto di case nuove ad alta efficienza energetica è la ricetta per una solida ripresa proposta dall’Associazione nazionale costruttori edili (ANCE) nel rapporto “Focus Casa” presentato il 10 giugno 2015. Nel rapporto un analisi dettagliata della situazione delle costruzioni e proposte per la ricrescita.

LINK:http://www.ance.it//SalaStampa/News.aspx?id=4954&pid=-1&pcid=123&docId=20847

ENEA presenta il 4° rapporto sull’efficienza energetica

Grazie alle politiche nazionali per l’efficienza energetica l’Italia ha risparmiato 7,55 milioni di tonnellate di petrolio equivalenti (Mtep) all’anno, pari a oltre 2 miliardi di euro di minori importazioni di gas naturale e petrolio, evitando la produzione di 18 milioni di tonnellate di CO2. Inoltre, grazie al solo meccanismo delle detrazioni fiscali, i cosiddetti ‘ecobonus’, oltre 2 milioni di famiglie hanno investito 22 miliardi di euro per riqualificare energeticamente le proprie abitazioni dal 2007 al 2013, con un indotto di 40 mila occupati in media l’anno. I 7,55 Mtep di risparmi derivano dalla maggiore efficienza ottenuta con il meccanismo dei Certificati Bianchi (3,4 Mtep), dall’introduzione di standard minimi di prestazione energetica (2,4Mtep), dagli incentivi nei trasporti (0,9 Mtep) e dagli ecobonus (altri 0,9 Mtep).

LINK: http://www.enea.it/it/Stampa/comunicati/energia-enea-da-efficienza-1-5-mld-di-risparmi-per-bolletta-italia-con-ecobonus-22-mld-investiti-da-famiglie

Conto termico: apertura dei registri 2015

Dalle ore 9,00 di mercoledì 20 maggio 2015 alle ore 21,00 del 19 luglio 2015 sul sito del GSE è possibile presentare le richieste di iscrizione ai Registri per l’anno 2015 riservati agli interventi di cui all’art. 4, comma 2 lettere a) e b) ( cioè sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti dotati di pompe di calore, elettriche o a gas, utilizzanti energia aerotermica, geotermica o idrotermica e  con impianti dotati di generatore di calore alimentato da biomassa) del D.M. 28 dicembre 2012, realizzati dalle Amministrazioni pubbliche e dai Soggetti privati.

LINK: http://www.gse.it/it/salastampa/news/Pages/Conto-Termico-apertura-dei-Registri-2015.aspx

Nuova versione della UNI 10200

Pubblicata da UNI una nuova edizione della UNI 10200 “Impianti termici centralizzati di climatizzazione invernale e produzione di acqua calda sanitaria - Criteri di ripartizione delle spese di climatizzazione invernale ed acqua calda sanitaria”.

LINK: http://www.anit.it/nuova-versione-della-uni-10200/

Auditor energetici: pubblicata la UNI EN 16247 - parte 5

È stata pubblicata la UNI CEI EN 16247-5 “Diagnosi energetiche, Parte 5: competenze dell’auditor energetico”.
Si tratta dell’ultima parte della serie EN 16247, che va a chiudere un pacchetto di documenti normativi di primaria importanza per l’attuazione del decreto legislativo 102/2014.

LINK: http://www.anit.it/auditor-energetici-pubblicata-la-uni-en-16247-parte-5/

Fondi per l'efficienza energetica nelle scuole

Si apre lo sportello per la presentazione delle domande per la concessione di finanziamenti a tasso agevolato per 350 milioni di euro messi a disposizione per l’efficientamento energetico delle scuole.

LINK: http://www.anit.it/fondi-per-lefficienza-energetica-nelle-scuole/

LEGISLAZIONE NAZIONALE di ACUSTICA IN EDILIZIA

Acustica edilizia – Norme ISO 16717: Alla riunione svoltasi lo scorso 22 maggio a Berlino, il gruppo ISO TC43 SC2 ha deliberato di non proseguire lo sviluppo delle nuove norme ISO 16717 parti 1 e 2 per il calcolo degli indici di valutazione.  Nei prossimi mesi rimarranno pertanto in vigore le procedure descritte nelle norme UNI EN ISO 717 parti 1 e 2.

INCENTIVI PER L'EFFICIENZA ENERGETICA

Finanziamenti per la riqualificazione delle scuole:

Pubblicato il regolamento per destinare all’edilizia scolastica una parte della quota dell’8 per mille dell’Irpef a gestione statale. Nella legge di stabilità 2014 è stato previsto l’inserimento tra i beneficiari della quota dell’8 per mille dell’Irpef anche la ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà pubblica adibiti ad istruzione scolastica.

Fonte: Legge 147/2013

AGGIORNAMENTI NAZIONALI EFFICIENZA E CERTIFICAZIONE ENERGETICA

GIUGNO 2014

- Ministero dello sviluppo economico: nuovi modelli libretti impianti:

In attuazione di quanto previsto dal Decreto del Presidente della Repubblica 74/2013, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7 marzo 2014 il Decreto ministeriale 10 febbraio 2014 che definisce i nuovi modelli per il libretto di impianto per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per il rapporto di efficienza energetica.

A partire dal 1° giugno 2014 gli impianti termici devono essere muniti del nuovo libretto e per i controlli di efficienza energetica devono essere utilizzati i nuovi modelli.

Fonte: Ministero dello sviluppo economico

LUGLIO 2014

- Pubblicato e in vigore il DLgs 102/14 attuativo della direttiva 2012/27/UE:

E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 18luglio 2014 il decreto attuativo della direttiva 2012/27/UE sull'efficienza energetica per promuovere e migliorare l'efficienza energetica ai fini del raggiungimento degli obiettivi nazionali di ridurre entro il 2020 di 20 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio i consumi di energia primaria. Scaricabile uno stralcio con gli articoli più interessanti per l'edilizia: art. 8, diagnosi energetiche e sistemi di gestione energia e art. 12 dedicato alla qualificazione, accreditamento e certificazione dei soggetti.

Nella Gazzetta Ufficiale del 24 luglio 2014 sono stati pubblicati anche gli allegati che mancavano nel primo documento.

Fonte: DLgs 102/14

Legislazione nazionale di acustica in edilizia

Acustica edilizia - Norme ISO 16717: alla riunione svoltasi lo scorso 22 maggio a Berlino, il gruppo ISO TC43 sC2 ha deliberato di non proseguire lo sviluppo delle nuove norme ISO 16717 parti 1 e 2 per il calcolo degli indici di valutazione. Nei prossimi mesi rimaranno pertanto in vigore le procedure descritte nelle norme UNI ES ISO 717 parti 1 e 2.

Incentivi per l'efficienza energetica

Finanziamenti per la riqualificazione delle scuole: Pubblicato il regolamento per destinare all'€™edilizia scolastica una parte della quota dell'8 per mille dell'€™Irpef a gestione statale. Nella legge di stabilità  2014 è stato previsto l'€™inserimento tra i beneficiari della quota dell'€™8 per mille dell'€™Irpef anche la ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli immobili di proprietà  pubblica adibiti ad istruzione scolastica.

Fonte: Legge 147/2013

Aggiornamenti nazionali efficienza energetica - luglio 2014

Pubblicato e in vigore il DLgs 102/14 attuativo della direttiva 2012/27/UE: E' stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 18luglio 2014 il decreto attuativo della direttiva 2012/27/UE sull'efficienza energetica per promuovere e migliorare l'efficienza energetica ai fini del raggiungimento degli obiettivi nazionali di ridurre entro il 2020 di 20 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio i consumi di energia primaria. Scaricabile uno stralcio con gli articoli più interessanti per l'edilizia: art. 8, diagnosi energetiche e sistemi di gestione energia e art. 12 dedicato alla qualificazione, accreditamento e certificazione dei soggetti. Nella Gazzetta Ufficiale del 24 luglio 2014 sono stati pubblicati anche gli allegati che mancavano nel primo documento. Fonte: DLgs 102/14

Il Ministero dello sviluppo economico: nuovi modelli libretti impianti: In attuazione di quanto previsto dal Decreto del Presidente della Repubblica 74/2013, è sttao pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7 marzo 2014 il Decreto ministeriale 10 febbraio 2014 che definisce i nuovi modelli per il libretto di rapporto di efficienza energetica. A partire dal 1° giugno 2014 gli impianti termici devono essere muniti del nuovo libretto e per i controlli di efficienza energetica devono essere utilizzati i nuovi modelli.

Fonte: Ministero dello sviluppo economico

Aggiornamenti nazionali efficienza energetica - giugno 2014

Il Ministero dello sviluppo economico: nuovi modelli libretti impianti: In attuazione di quanto previsto dal Decreto del Presidente della Repubblica 74/2013, è sttao pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7 marzo 2014 il Decreto ministeriale 10 febbraio 2014 che definisce i nuovi modelli per il libretto di rapporto di efficienza energetica. A partire dal 1° giugno 2014 gli impianti termici devono essere muniti del nuovo libretto e per i controlli di efficienza energetica devono essere utilizzati i nuovi modelli.

Fonte: Ministero dello sviluppo economico

Delega fiscale: bonus per interventi di riqualificazione energetica

Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 59 del 12 marzo 2014 la legge n. 23 del 11 marzo 2013 sulla Delega fiscale che entrerà in vigore il 27 marzo 2014, riporta tra le altre cose anche la necessità di definire incentivi stabili per la riqualificazione energetica e architettonica.

Le misure incideranno probabilmente in modo strutturale sul sistema di incentivazione degli interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica, che si è finora basato su strumenti prorogati di anno in anno.

Maggiori informazioni

CONTO TERMICO:

Pubblicato il modello standard per la cessione degli incentivi

Il modello sul sito GSE, in pratica, consente il trasferimento ad un altro soggetto degli incentivi derivanti dall’energia termica prodotta o risparmiata.
Infatti all’art. 5 del fac-simile del contratto per il riconoscimento degli incentivi da stipulare con il Ministero dell’Ambiente, era prevista la cessione del credito a favore di un altro soggetto.

Maggiori informazioni dal sito GSE

65% per le pompe di calore se fungono anche come riscaldamento principale

Con le nuove faq l’Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) ha chiarito che, per accedere ai bonus fiscali, l’impianto di riscaldamento a gas non può continuare a coesistere con quello a pompa di calore ad alta efficienza o con quelli geotermici a bassa entalpia. Quindi per accedere alla detrazione del 65% in caso di installazione di un condizionatore che abbia anche la funzione di pompa di calore è necessario cambiare totalmente il metodo di riscaldamento dell’immobile, eliminando termosifoni e vecchia caldaia a gas.

Maggiori informazioni dal sito ENEA

Pubblicata su Gazzetta Ufficiale n. 43 del 21/02/2014 la L. 9/2014 di conversione del D.L. 145/2013

Pubblicata su Gazzetta Ufficiale n. 43 del 21/02/2014 la L. 9/2014 di conversione del D.L. 145/2013 recante disposizioni per l'avvio del Piano «Destinazione Italia», tra le quali anche misure in tema di certificazione energetica e rinnovabili; di seguito le novità e modifiche :

- APE: nuova modifica all'art. 6 del D. Lgs.192/2005 sull'obbligo di allegazione dell'Attestato di Prestazione Energetica (APE) ai contratti di compravendita e locazione di immobili. In particolare, in caso di omessa dichiarazione - nel contratto - della prestazione energetica dell'edificio o unità immobiliare, oppure di mancata allegazione dell'APE al contratto, le parti sono soggette al pagamento della sanzione amministrativa pecuniaria da € 3.000 a € 18.000 (da € 1.000 a € 4.000 per i contratti di locazione di singole unità immobiliari, e ridotta alla metà se la durata della locazione non eccede i 3 anni). La sanzione va a eliminare la nullità del contratto che era stata introdotta dalla L90. Il pagamento della sanzione amministrativa non esenta comunque dall'obbligo di presentare la dichiarazione o la copia dell'attestato di prestazione energetica entro quarantacinque giorni. Inoltre sono escluse dall’obbligo di allegare l’ APE le locazioni degli edifici residenziali utilizzati meno di quattro mesi all'anno.

- Modifiche al DPR 75/2013 in particolare ai requisiti e ai titoli di studio dei soggetti certificatori.
Scarica l'approfondimento

- Modifiche ad alcuni commi dell'articolo 33 del D.Lgs 28/11 riguardante essenzialmente le "Disposizioni in materia di biocarburanti".

Per Maggiori informazioni:
Scarica estratto Legge 9/2014
Scarica estratto testo coordinato DL 145 + Legge 9

Conto Termico: Aggiornate le Regole Applicative per l'accesso agli incentivi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Efficienza energetica: recepita la Direttiva 31/2010/UE e incentivi al 65%

Il GSE comunica che sono state aggiornate le “Regole Applicative del D.M. 28 dicembre 2012” afferenti all’incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili e degli interventi di piccole dimensioni.

Scarica il documento
Maggiori informazioni

Con il Decreto Legge n.83 del 4 giugno 2013 viene recepita la Direttiva Europea 31/2010/UE (Energy Performance Building Directive) .

Il nuovo Decreto Legge entra in vigore oggi, 6 giugno 2013, ma dovrà essere convertito in Legge entro 60 giorni.

Tale documento è costituito da 22 articoli di cui:
1. I primi 13 articoli sono di modifica del DLgs 192

2. Gli articoli 14-15-16 riguardano le detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica che vengono innalzate al 65% e prorogate di 6 mesi per il privato e 1 anno per i condomini, e le detrazioni fiscali per la ristrutturazione che vengono prorogate di 6 mesi e estese all’acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto dell’intervento.

3. L’art.17 riguarda modifiche al Decreto legislativo 3 marzo 2011 n. 28.

4. Gli ultimi articoli infine modifiche alla disciplina IVA su cessioni di prodotti editoriali e somministrazione di alimenti e bevande.

5. L’ articolo 21 riporta le disposizioni finanziarie e l’ultimo l’entrata in vigore.

Scarica il testo del DL63 e il testo coordinato DLgs 192+ DL63

Scarica il testo di confronto con le modifiche dell’art. 15 del DLgs 28

Scarica la nuova Guida Incentivi

 

In vigore dal 13 giugno 2013 la nuova Autorizzazione Unica Ambientale

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto con le procedure semplificate per le piccole medie imprese e gli impianti non soggetti ad Autorizzazione Integrata Ambientale.

Tali semplificazioni riguardano sostanzialmente:

l’autorizzazione sugli scarichi, la comunicazione per l’utilizzo delle acque reflue, l’autorizzazione alle emissioni in atmosfera, la documentazione previsionale di impatto acustico,

l’autorizzazione all’uso dei fanghi di depurazione e la comunicazione sullo smaltimento e il recupero dei rifiuti.

A discrezione delle Regioni, l’AUA può però ricomprendere anche altre autorizzazioni. Per scaricare il testo completo del decreto usare il seguente link:

http://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtt/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2013-05-29&atto.codiceRedazionale=13G00101&elenco30giorni=true

 

Conto Termico: il GSE pubblica il Bando per l'iscrizione ai registri

Il Gestore dei Servizi Energetici, come previsto dal D.M. 28 dicembre 2012, pubblica il Bando riferito ai Registri riservati agli interventi di cui all’art. 4, comma 2 lettere a) e b) del Decreto, realizzati dalle Pubbliche Amministrazioni e dai soggetti privati.

I Registri si apriranno il giorno 3 giugno 2013 alle ore 9,00 e si chiuderanno improrogabilmente alle ore 21,00 del 1° agosto 2013.

Le richieste dovranno essere trasmesse esclusivamente per via telematica, mediante l’applicazione informatica Portaltermico che sarà resa disponibile sul portale del GSE (https://applicazioni.gse.it) al momento dell'apertura dei Registri.

Si ricorda che il GSE formerà le graduatorie sulla base dei dati dichiarati dai Soggetti Responsabili, nella consapevolezza delle sanzioni penali e amministrative previste dalla normativa vigente.

Per scaricare il bando completo usare il seguente link (http://www.anit.it/system/files/docs_vari/Bando_Registro_Conto_Termico_30_aprile2013.pdf) Per scaricare la sintesi ANIT dedicata al Conto termico usare il seguente linkhttp://www.anit.it/sintesi/conto-energia-termico-01-2013

In gazzetta ufficiale il D.L. 35/2013 sui debiti della P.A.

Pubblicato sulla G.U. n. 82 del 08/04/2013 il D.L. 08/04/2013, n. 35, recante «Disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della pubblica amministrazione, per il riequilibrio finanziario degli enti territoriali, nonché in materia di versamento di tributi degli enti locali».

Con il Decreto Legge sono sbloccati i pagamenti di debiti commerciali delle P.A. verso imprese, cooperative e professionisti per un importo di € 40 miliardi, che verranno erogati nell’arco dei prossimi 12 mesi.

E' importante ricordare che trattandosi di un Decreto Legge questo entra in vigore immediatamente dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, ma va convertito in legge dal Parlamento entro 60 giorni dalla sua pubblicazione altrimenti perde di efficacia.


Pubblicate le regole applicative del conto termico

A seguito di una consultazione pubblica con le Associazioni di categoria e con i Soggetti beneficiari degli incentivi e dopo aver recepito alcune osservazioni al testo, il Gestore dei Servizi Energetici (GSE)  ha pubblicato la versione definitiva delle Regole applicative del  “Conto Termico”, il regime di incentivazione per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e per interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni introdotto dal D.M. 28/12/2012.

Le "Regole applicative" disciplinano le modalità per accedere al meccanismo d’incentivazione, e soprattutto contengono la "scheda domanda" prevista dall’art. 7, comma 1, del citato decreto.

Ultimo step per avviare pragmaticamente la presentazione on line delle domande di incentivo è l'attivazione da parte del GSE del portale dedicato.

Scarica il documento


Conto energia termico

Pubblicati nel Supplemento Ordinario della Gazzetta Ufficiale  n.1 - 2013 del 2 gennaio 2013 due decreti tanto attesi:

DECRETO 28 dicembre 2012

Incentivazione della produzione di energia termica da fonti rinnovabili ed interventi di efficienza energetica di piccole dimensioni.

DECRETO 28 dicembre 2012
Determinazione degli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico che devono essere perseguiti dalle imprese di distribuzione dell’energia elettrica e il gas per gli anni dal 2013 al 2016 e per il potenziamento del meccanismo dei certificati bianchi.
Scarica il testo della Gazzetta Ufficiale

Conto energia termico: pubblicate le regole applicative
Il GSE ha pubblicato le Regole applicative del Conto Termico (D.M. 28 dicembre 2012), il nuovo meccanismo di incentivazione per gli impianti di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e per gli interventi di piccole dimensioni per l’incremento dell’efficienza energetica. Il documento è in consultazione e si possono far pervenire osservazioni fino al 25 marzo. Per partecipare alla consultazione, rivolta in particolare alle Associazioni di categoria e ai Soggetti beneficiari degli incentivi previsti dal “Conto Termico” è necessario scrivere all’indirizzo di posta elettronica: contotermico.regole@gse.it.

Scarica il documento

DM 26 Giugno 2009 + Allegati

DECRETO 26 giugno 2009
Linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici. (09A07900)
(GU n. 158 del 10-7-2009)


Testo del regolamento pubblicato sul Bollettino Ufficiale

REGOLAMENTO REGIONALE 10 febbraio 2010, n. 10
Regolamento per la certificazione energetica degli edifici ai sensi del D.Lgs.19 agosto 2005 n. 192.

INCENTIVI DEL 55%

INCENTIVI DEL 55% - Lettera Circolare dell'Agenzia delle Entrate N. 21/E

DECRETO LEGISLATIVO 56/2010 - Anticipati i limiti di trasmittanza sui vetri e nuove deroghe per l'efficienza energetica

DECRETO LEGISLATIVO 29 marzo 2010, n. 56
Modifiche ed integrazioni al decreto 30 maggio 2008, n. 115, recante attuazione della direttiva 2006/32/CE, concernente l'efficienza degli usi finali dell'energia e i servizi energetici e recante abrogazioni della direttiva 93/76/CEE. (10G0078) (GU n. 92 del 21-4-2010)

ECO-BONUS PER EDIFICI EFFICIENTI - Decreto Legge n. 40 -2010 e Legge di conversione

LEGGE 22 maggio 2010, n. 73
Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 25 marzo 2010, n. 40, recante disposizioni urgenti tributarie e finanziarie in materia di contrasto alle frodi fiscali internazionali e nazionali operate, tra l'altro, nella forma dei cosiddetti "caroselli" e "cartiere", di potenziamento e razionalizzazione della riscossione tributaria anche in adeguamento alla normativa comunitaria, di destinazione dei gettiti recuperati al finanziamento di un Fondo per incentivi e sostegno della domanda in particolari settori. (10G0099) (GU n. 120 del 25-5-2010)

NUOVA DIRETTIVA EUROPEA SULL'EFFICIENZA ENERGETICA IN EDILIZIA: EDIFICI AD ENERGIA ZERO ENTRO IL 31 DICEMBRE 2020 - In sostituzione della Direttiva 91/2002

CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA
Bruxelles, 14 aprile 2010
Oggetto: Posizione del Consiglio definita in prima lettura in vista dell'adozione della DIRETTIVA DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO sulla prestazione energetica nell'edilizia (Rifusione)
- Adottata dal Consiglio il 14 aprile 2010

Linee Guida Nazionali per la Certificazione Energetica

È stato pubblicato in G.U. il Decreto Ministeriale del 26 Giugno 2009 (G.U. n. 158 del 10 luglio). Il decreto è in vigore dal 25 luglio 2009
DM 26 giugno 2009
Allegati : All.A Linee Guida Nazionali, All.B Elenco norme
Comunicato del Ministero dello Sviluppo Economico : 03/07/09

DPR 59/09 attuativo al DLgs 192/05

Il 25 Giugno 2009 è entrato in vigore il DPR 59/09, che introduce il nuovo quadro di disposizioni obbligatorie che sostituiscono le indicazioni "transitorie" dell’Allegato I del DLgs311/06.
DPR 59/09

Legge 133/08 - Stralci dei passaggi di legge sulla Certificazione energetica

La manovra economica estiva recante "disposizioni urgenti per lo sviluppo economico, la semplificazione, la competitività, la stabilizzazione della finanza pubblica e la perequazione tributaria" all'art.35 abroga 4 passaggi del DLgs 192/05 sull’obbligo di allegazione dell’ACE agli atti notarili
Legge 133/08: testo completo
Testo coordinato DL112 pubblicato in G.U.

DLgs 115/08 - Attuazione della Direttiva europea 2006/32/CE

Pubblicato il 3 luglio 2008, il decreto legislativo affronta diversi argomenti tra cui:
- la definizione di scomputi volumetrici per edifici efficienti
- il ruolo dei certificatori energetici in attesa della pubblicazione delle Linee Guida Nazionali
DLgs 115/08

DLgs 311/06 - Disposizioni correttive ed integrative al DLgs 192/05

Pubblicato in G. U. sul supplemento ordinario 26/2007, entra in vigore il 2 febbraio 2007 il decreto legislativo intitolato "Disposizioni correttive ed integrative al decreto legislativo 19/8/05 n. 192, recante attuazione della direttiva 2002/91/CE, relativa al rendimento energetico in edilizia"
DLgs 311/06 + Allegati
Testo coordinato DLgs 192/05 e DLgs 311/06

Dlgs 192/05 - Attuazione della Direttiva europea 2002/91/CE

Il 15 ottobre 2005 è stato ripubblicato in G.U. (suppl.ordinario n.165) il testo del decreto legislativo 16 agosto 2005 n. 192 "Attuazione della direttiva 2002/91/CE relativa al rendimento energetico nell'edilizia", firmato dal Consiglio dei Ministri nella riunione del 29 luglio 2005 e corredato di relative note.
Il DLgs 192 è in vigore dall'8 ottobre 2005.
DLgs 192/05 + Allegati
Circolare di chiarimento Dlgs 192 : a cura del Ministero (23/05/2006)
Testo coordinato DLgs 192/05 e DLgs 311/06

Protocollo di Kyoto

Disposizioni per l'attuazione del Protocollo di Kyoto:
DL500/99 Risorse finanziarie per l’attuazione del Protocollo di Kyoto
DDC 25 aprile 2002 Approvazione del Protocollo di Kyoto

Legge 10/91

Norme in materia di uso razionale dell’energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti rinnovabili di energia.
Legge 10/91
Decreto 27 Luglio 2005 + Allegato 1 attuativi alla Legge 10/91
DPR 551/99 + allegato H
Decreto 2 aprile 1998
DPR 412/93
Testo coordinato DPR 412/93 e DPR 551/99

Impianti

DM dello sviluppo economico 22 Gennaio 2008, n. 37
Quesiti su DM dello sviluppo economico 22 Gennaio 2008, n. 37

Regolamenti Regionali

Abruzzo

LR22 - 11/10/2002 Parametri urbanistici coibentazione

Basilicata

LR25 - 07/08/2009 Disposizioni in merito all’accordo tra Stato e Regioni 1 Aprile 2009 sul Piano Casa
LR 28 - 28/12/2007 Legge Finanziaria 2008
LR15 - 07/03/2000 Parametri urbanistici coibentazione

 

Calabria

LR 19 - 16/04/2002 Norme per la tutela, governo ed uso del territorio - Legge urbanistica della Calabria

 

 Campania

 

APE solo telematico

La Regione Campania, con apposito Decreto Dirigenziale 290 del 23/12/2013, ha stabilito che la trasmissione degli Attestati di Prestazione Energetica (A.P.E.) degli Edifici può avvenire solo telematicamente.

Il sistema informatico è operativo dal 02/01/2014 ed è accessibile al seguente indirizzo: www.economia.campania.it

Emilia Romagna

Standard del nuovo APE

L’Organismo di accreditamento della Regione Emilia-Romagna, così come previsto dalla D.G.R.n. 1275/2015 relativa alla nuova disciplina in materia di attestazione dellaprestazione energetica degli edifici, ha pubblicato il documento riportante iltracciato informatico in formato .xml necessario allo sviluppo su applicazionidi terze parti dei moduli che consentono l’importazione nel sistema Sace dellaRegione Emilia-Romagna di due gruppi di dati: a) dati Ape b) dati di calcolo. LINK: Scarica PDF

LR06 - 06/07/2009 Disposizioni in merito all’accordo tra Stato e Regioni 1 Aprile 2009 sul Piano Casa
DGR 1754 - 28/10/2008 Disposizioni per la formazione del Certificatore
DGR 1050 - 21/07/2008 Sistema di accreditamento dei soggetti certificatori
DGR 156 - 04/03/2008 Requisiti di rendimento energetico e certificazione regionale
DGR 1730 - 16/11/2007 Procedura certificazione

ATTESTATO DI CERTIFICAZIONE ENERGETICA ANCHE PER LA LOCAZIONE
Emilia Romagna: obbligo in vigore dal 1° luglio 2010.
La DAL 156/2008 prevede l'obbligo da parte del proprietario dell'immobile ("locatore") di consegnare all'inquilino ("locatario" o "conduttore") l'Attestato di Certificazione Energetica relativo all'edificio o all'unità immobiliare, in copia dichiarata conforme all'originale in suo possesso.
Maggiori info : 
Approfondimenti dal sito della Regione Emilia Romagna

CAMBIA LA DISCIPLINA REGIONALE RELATIVA AL RENDIMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI E ALLE PROCEDURE DI CERTIFICAZIONE ENERGETICA

Pubblicata oggi sul Bollettino Ufficiale della regione Emilia Romagna la Delibera n. 1362, recante "Modifica degli Allegati di cui alla parte seconda della DAL 156/08" sugli indirizzi regionali in merito ai requisiti di rendimento energetico e sulle procedure di certificazione energetica degli edifici.
A partire da oggi dovranno essere applicate le nuove disposizioni in materia di requisiti minimi di prestazione energetica e di certificazione energetica degli edifici, queste le principali modifiche sono le seguenti:
Scarica la delibera pubblicata sul BUR del 30-09-10

Friuli Venezia Giulia

DPR 296 - 17/09/2007 Regolamento di attuazione della Legge urbanistica regionale 5/2007
LR 23 - 18/08/2005Disposizioni in materia di edilizia sostenibile

Lazio

LR21 - 11/08/2009 Disposizioni in merito all'accordo tra Stato e Regioni 1 Aprile 2009 sul Piano Casa
LR6 - 27/05/2008 Disposizioni in materia di architettura sostenibile e di bioedilizia
LR 15 - 08/11/2004 Disposizioni per favorire l’impiego di energia solare termica e la diminuzione degli sprechi idrici negli edifici

Liguria

RR 1 - 22/01/2009 Attuazione norme energia - sostituzione RR 6/07
DGR 1601 - 02/12/2008 Riordino normativo sulla certificazione - Modifica DGR 954, DGR 1336, DGR 181, DGR 624
LR 42 - 24/11/2008 Abrogazione allegazione ACE - (conformità alla Legge 133/08)
DGR 624 - 06/06/2008 Corsi di formazione per certificatori energetici
DGR 181 - 26/02/2008 Elenco certificatori - Modifica LR22, DGR 954, DGR 1336
DGR 1336 - 09/11/2007 Elenco certificatori - Modifica LR 22, DGR 954
RR6 - 08/11/2007 Attuazione norme energia
DGR 954 - 03/08/2007 Istituzione elenco certificatori
LR22 - 29/05/2007 Norme in materia di energia

Lombardia

LETO VALIDO PER LEGGE 10 ANCHE IN LOMBARDIA;

Informiamo tutto il mondo professionale e tuttii ns Soci che il software LETO di ANIT (nella sua versione 3.2) è utilizzabilecome strumento per la predisposizione della Relazione Tecnica (ex-Legge 10)anche in Regione Lombardia. Sul sito del CENED è riportato infatti che: “per lapredisposizione della Relazione Tecnica (ex-Legge 10), Regione Lombardia nonimpone l’utilizzo del motore di calcolo CENED + 2.0. Può essere utilizzatoqualsiasi programma di calcolo, purché gli algoritmi implementati rispettinoquanto indicato all’allegato H del Decreto 6480 del 30/07/2015 o normativatecnica nazionale e il modello della relazione sia conforme all’Allegato C delDecreto 6480 del 30/07/2015”. LINK SitoCENED: http://www.cened.it/home

NUOVI CHIARIMENTI 

Con il Decreto n. 224 del 18-01-2016 laRegione Lombardia chiarisce alcuni punti ancora dubbi sull’applicazione dellenuove regole di efficienza energetica in vigore dal 1 gennaio 2016. Leindicazioni vanno a integrare quanto approvato con il decreto Regionale n.6480del 30.7.2015 e riguardano gli ambiti di applicazione dei requisiti minimi eindicazioni su nuovi modelli APE. LINK: http://www.anit.it/decreto-2242016-la-lombardia-pubblica-nuovi-chiarimenti/

Aggiornate le disposizioni su impianti termici e certificazione energetica

Con le Delibere n. X/1118 del 20 dicembre 2013 e n. X/1216 del 10 gennaio 2014 la Regione Lombardia mira a recepire le novità introdotte a livello nazionale. Nella prima vengono aggiornate le disposizioni regionali per l'esercizio, il controllo, la manutenzione e l'ispezione degli impianti termici. Nella Dgr n. X/1216 Vengono definiti i criteri per il riconoscimento della funzione bioclimatica delle serre e delle logge, al fine di equipararle a volumi tecnici, viene ampliato l’elenco dei titoli di studio idonei per la certificazione energetica e l’Attestato di Certificazione Energetica viene denominato “Attestato di Prestazione Energetica” a far data dal 15 gennaio 2014.

Scarica la Delibera n. X/1118
Scarica la Delibera n. X/1216 Maggiori informazioni

 

Modalità di uso dell’ACE da marzo 2013

Il Decreto Dirigenziale del 23 ottobre 2012 n. 9433 prevede che a partire dal 1° marzo 2013 l’Attestato di Certificazione Energetica (ACE) acquista efficacia con l’inserimento nel sistema informativo regionale del file di interscambio dati e del file PDF relativi all’ACE stesso, entrambi firmati digitalmente.
Pertanto, Le raccomandiamo, al fine di consentire al proprietario dell’edificio di disporre di un ACE idoneo originale, di consegnare a quest’ultimo, contestualmente all’ACE cartaceo sottoscritto e accompagnato da dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa dal Soggetto certificatore, anche il file .PDF dello stesso firmato digitalmente. Solo quest’ultimo, unitamente a quello depositato presso il Catasto Energetico degli Edifici Regionale (CEER) può essere utilizzato per atti prodotti da un pubblico ufficiale. L’Organismo di accreditamento, al fine dell’acquisizione degli ACE firmati digitalmente, garantisce l’accesso al CEER ai Comuni e ai notai che hanno richiesto e ottenuto l’accreditamento. L’ACE sottoscritto dal Soggetto certificatore e accompagnato dalla dichiarazione sostitutiva di atto notorio resa dallo stesso, nella quale si dichiara che il documento corrisponde per modello e per informazioni rese a quello depositato presso il CEER, può essere utilizzato per gli altri usi previsti dalla Legge e che non comportano dichiarazioni rese davanti a pubblico ufficiale.
Scarica lo schema riassuntivo circa l’uso dell’ACE per le fattispecie previste dalla Legge
Scarica il documento

Scarica Fac-simile di dichiarazione sostitutiva di atto notorio

LR13 - 16/07/2009 Disposizioni in merito all’accordo tra Stato e Regioni 1 Aprile 2009 sul Piano Casa
LR10 - 29/06/2009 Disposizioni in materia di ambiente e servizi di interesse economico generale
Allegato - Decreto 5796 - 11/06/2009 Procedura di calcolo allegata al Decreto 5796/2009
Decreto 5796 - 11/06/2009 Aggiornamento della procedura di calcolo per la certificazione energetica degli edifici
DGR 9544 - 03/06/2009 Proposta di progetto di legge: azioni straordinarie per lo sviluppo e la qualificazione del patrimonio edilizio
Decreto 4648 - 12/05/2009 Accreditamento dei Certificatori Energetici
Procedura Controllo ACE - 28/04/2009 Procedura Operativa Sperimentale
Decreto 2055 - 03/03/2009 Avvio del controllo sperimentale sulle Certificazioni Energetiche Lombarde
Attestato RL 09 - 01/01/2009 Attestato di Certificazione Energetica 2009 della Regione Lombardia
DGR 8745 - 22/12/2008 Determinazioni in merito alle disposizioni per l’efficienza energetica in edilizia e per la certificazione energetica degli edifici
Decreto 8935 - 07/08/2008 Chiarimenti sugli scomputi volumetrici LR 33
LR33 - 28/12/2007 Modifiche alla LR26
Decreto 15833 - 13/12/2007 Modifica alla procedura di calcolo
DGR 5773 - 31/10/2007 Modifiche integrazioni certificazione
DGR 9527 - 30/08/2007 Correzioni DGR 5018
DGR 5018 - 26/06/2007 Disposizioni efficienza energetica edilizia
LR - 29/11/2006 Qualità aria
LR6 - 10/02/2005 Correzione LR39
LR39 - 21/12/2004 Norme risparmio energetico
LR1 - 16/02/2004 Contabilizzazione calore
LR26 - 20/04/1995 Aumenti spessore

Regione Lombardia: APE e marcatura temporale: come previsto dalle "Condizioni d'uso e modalità di adesione ai servizi "CENED" dal 1° settembre 2014, prima di effettuare l'upload del file in formato PDF dell'Attestato di Prestazione Energetica firmato digitalmente, dovrà essere apposta sullo stesso, a cura del certificatore, la marcatura temporale che ne accerti il momento del deposito nel Catasto Energetico Edifici Regionale, così da garantire la validità di legge (pari a 10 anni). Il file PDF dell'APE firmato digitalmente per estensione .P7M e marcato temporalmente deve assumere l'estensione .M7M.

Fonte: Finlombardia SpA 

Marche

DGR760 - 11/05/2009 Norme per l’edizia sostenibile: A-valutazione energetico/ambientale; B-incentivi; C-formazione professionale
LR14 - 17/06/2008 Norme per l’edizia sostenibile

Piemonte

Nuovi parametri energetici per ilPiano casa è stata pubblicata sul Bollettino ufficiale della Regione Piemontela LR 26/2015 (Disposizioni collegate alla manovra finanziaria per l’anno2015), con la proroga fino al 31 dicembre 2016 delle norme relative al Piano Casa.Con la deliberazione 8-2696 del 23 dicembre 2015 sono stati definiti irequisiti minimi per il miglioramento sismico e energetico. I parametri energeticiriguardano un miglioramento il miglioramento del parametro EPgl,nren (l’indicedi prestazione energetica globale non rinnovabile) con percentuali diverse aseconda della classe energetica attribuita all’edificio di partenza. LINK: Scarica PDF

Documento 4 agosto 2009 - 04/08/2009 Documento riassuntivo per cittadini, tecnici e notai
DGR43 - 04/08/2009 Disposizioni attuative in materia di Certificazione Energetica
LR20 - 14/07/2009 Disposizioni in merito all’accordo tra Stato e Regioni 1 Aprile 2009 sul Piano Casa
LR13 - 28/05/2007 Disposizioni edilizia
Allegato DGR 98-1247 - 11/01/2007 Allegato dell’Aggiornamento del piano regionale per l’aria
DGR 98 - 1247 - 11/01/2007 Aggiornamento del piano regionale per il risanamento e la tutela della qualità dell’aria
LR23 - 07/10/2002 Disposizioni energia

Procedura piemontese sull'ACE
ATTESTATO DI CERTIFICAZIONE ENERGETICA ANCHE PER LA LOCAZIONE Regione Piemonte: obbligo in vigore dal 1° ottobre 2009.
L'allegazione dell'ACE per la locazione è entrata in vigore con l'introduzione dei regolamenti regionali per la certificazione energetica.
Maggiori info : 
Documento Riassuntivo della Regione Piemonte

Puglia

Con Deliberazione n. 3 del 16.01.2013, pubblicata sul BURP n. 26 del 19.02.2013, la Giunta Regionale ha approvato, ai sensi degli art. 9 e 10 della L.R. 13/2008, il "Protocollo Itaca Puglia 2011 - Residenziale". La stessa delibera ha approvato anche le linee guida all'applicazione del Protocollo ed il software di calcolo.
Il "Protocollo Itaca Puglia 2011 - Residenziale" costituisce il nuovo Sistema di certificazione di sostenibilità degli edifici ad uso residenziale e sostituisce il  Protocollo Itaca Puglia 2009, approvato con DGR n. 2272 del 24.11.2009.

Scarica la Deliberazione Regione Puglia n.3 del 16 gennaio 2013

Scarica l’allegato A

Scarica l’allegato B

DGR1471 - 04/08/2009 Norme per l'abitare sostenibile
LR14 - 30/07/2009 Disposizioni in merito all'accordo tra Stato e Regioni 1 Aprile 2009 sul Piano Casa
LR 3 - 09/03/2009 Legge Regionale 3 - Installazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili
LR13 - 10/06/2008 Norme per l’ abitare sostenibile
LR23 - 13/08/1998 Parametri urbanistici coibentazione

DL 2272 del 24.11.2009 + Allegati

ACCOLTO DAL TAR IL RICORSO DEGLI ORDINI
Scarica il testo della Sentenza
Scarica testo della Delibera 2272/2009
Scarica il testo della LR 13/2008

Sicilia

CARATTERISTICHE TECNICHE COSTRUTTIVE PER GLI INTERVENTI DI BIOEDILIZIA
La Regione Sicilia, a seguito della emanazione della L.R. sul piano casa n. 6 del 23 marzo 2010 "Norme per il sostegno dell'attività edilizia e la riqualificazione del patrimonio esistente", ha adottato il decreto che definisce le caratteristiche tecniche costruttive per gli interventi di bioedilizia da utilizzare nei casi di demolizione e ricostruzione degli edifici e che va a regolamentare le opere di ampliamento, fino al 25 per cento, degli edifici. Il decreto avvalendosi delle indicazioni contenute nel Protocollo Itaca 2009 e delle linee guida "Sun e Wind 2007" raggruppa le caratteristiche tecniche per gli interventi di bioedilizia in cinque aree: energia, acqua, rifiuti, materiali, salute e comfort. In ciascuna area sono indicate le caratteristiche tecniche costruttive per ogni settore, soprattutto in riferimento agli impianti da allocare e ai materiali da usare.
L'utilizzo delle tecniche costruttive della bioedilizia, previste in fase progettuale, sarà verificato dal direttore dei lavori, e sarà attestato nello stato finale dei lavori da trasmettere al Comune territorialmente competente.

Toscana

LR24 - 08/05/2009 Disposizioni in merito all’accordo tra Stato e Regioni 1 Aprile 2009 sul Piano Casa
DGR322 - 28/02/2005 Linee guida qualità energia
LR 1 - 03/01/2005 Norme per il governo del territorio

Trentino Alto Adige

DGP1609/09 - 15/06/2009 Bolzano - Disposizioni in merito all’accordo tra Stato e Regioni 1 Aprile 2009 sul Piano Casa
Direttiva tecnica KH 090504 - 01/03/2009 Bolzano - Direttiva tecnica Casaclima
Manuale ProCasaClima rev_1_1_.0.1 - 25/05/2008 Bolzano - Istruzioni all’uso del programma di calcolo ProCasaClima 3
LP1 - 04/03/2008 Trento - Pianificazione urbanistica e governo del territorio
DDL253 - 09/07/2007 Trento - Pianificazione
DDL 234 - 24/04/2007 Trento - Edilizia sostenibile
Delibera2167 - 20/10/2006 Trento - Adozione classificazione sperimentale

Trento

PROVINCIA DI TRENTO, SCATTA L'OBBLIGO DELLA CERTIFICAZIONE ENERGETICA
Scarica il testo della D.G.P. 17/06/2010, n. 1429

Umbria

Nuovo modello sulla sostenibilità ambientale degli edifici residenziali

ll 13/03/13 è stata pubblicata sul BUR la DGR 130/13 con cui la Giunta Regionale ha approvato il nuovo Disciplinare Tecnico contenente la nuova versione del modello residenziale, tale modello va a sostituire la versione precedente. La valutazione dell'edificio nel modello approvato dalla Giunta Regionale il 21/02/13 si attua mediante la compilazione di 20 schede tecniche (22 in precedenza) ispirate al "Protocollo Itaca e applicabile esclusivamente agli edifici con destinazione d'uso residenziale; le schede originali sono state adeguate alla realtà umbra, alla normativa regionale e nazionale ed è stato condotto un lavoro che ne favorisse l'applicabilità da parte degli addetti ai lavori rivedendo le scale di prestazione di ciascun criterio. Il precedente modello è ancora vigente per 30 giorni dalla data di pubblicazione sul BUR, le ultime istruttorie redatte con la versione precedente saranno accettate fino al 12/04/13, poi saranno accettate solo istruttorie redatte col nuovo modello.
E' attiva sul sito ANIT la sezione leggi e normativa di riferimento sulla sostenibilità ambientale degli edifici in cui poter scaricare i protocolli ITACA nelle diverse versioni.
Scarica la DGR 130/2013
 

DGR1063 - 09/09/2009 Attuazione della LR 13/2009 in merito al Piano Casa
DDL - 01/07/2009 Norme in materia di sostenibilità ambientale - Luglio 2008
LR13 - 26/06/2009 Disposizioni in merito all'accordo tra Stato e Regioni 1 Aprile 2009 sul Piano Casa
LR17 - 18/11/2008 Norme in materia di sostenibilità ambientale degli interventi urbanistici ed edilizi
LR38 - 20/12/2000 Parametri urbanistici coibentazione
DPGR374 - 14/07/1998 Determinazione del contributo sul costo di costruzione - Art.13 "Risparmio energetico"

Valle d’Aosta

LR24 - 04/08/2009 Disposizioni in merito all’accordo tra Stato e Regioni 1 Aprile 2009 sul Piano Casa
LR 21 - 18/04/2008 Disposizioni sul rendimento energetico
DGR1467 - 01/06/2007 Attuazione LR3
LR3 - 01/02/2006Promozione uso razionale energia

Veneto

LR14 - 08/07/2009 Disposizioni in merito all’accordo tra Stato e Regioni 1 Aprile 2009 sul Piano Casa
LR21 - 30/07/1996 Parametri urbanistici - coibentazione

Regolamenti Provinciali

Provincia autonoma di Bolzano

Nuove Linee Guida per l’efficienza energetica

Con la pubblicazione della delibera 362/2013, la Provincia altoatesina recepisce la Direttiva europea 2010/31/UE sulla prestazione energetica in edilizia.
I criteri della precedente delibera 939/2012 sono stati rivisti perchè Bruxelles ne aveva bocciato due punti. Si tratta dei controlli sulla certificazione energetica, che dovranno essere effettuati da liberi professionisti, e dello stop alle autocertificazioni di classe energetica per gli edifici meno recenti che non rispettano i più moderni criteri di risparmio. Una delle novità più importanti contenute nelle direttive riguarda i requisiti minimi di prestazione energetica, che dovranno essere attestati anche per case e appartamenti esistenti. Le direttive, inoltre, prevedono una rivisitazione del bonus cubatura: gli edifici di zone residenziali e produttive che, grazie agli interventi di risanamento, raggiungeranno la classe energetica CasaClima C, potranno essere ampliati per un volume pari al 20% della loro cubatura, con una crescita in altezza pari a 3 metri.

Provincia autonoma di Bolzano
Via libera al regime transitorio per l’applicazione delle nuove regole

La Giunta provinciale ha dato il 25 marzo2013 il via libera ad una regolamentazione transitoria in materia di efficienza energetica degli edifici. Il regime transitorio riguarderà solamente le richieste di concessione edilizia presentate prima dell'approvazione delle nuove norme. Il regime transitorio è necessario, in quanto nei comuni vi sono numerosi progetti elaborati secondo la vecchia normativa che non hanno ancora ricevuto la concessione edilizia. Ciò significa che per questi progetti devono ancora essere utilizzate le disposizioni contenute nel decreto del Presidente della Provincia nr. 34 del 29.09.2004 (Regolamento di esecuzione della legge urbanistica in materia di risparmio energetico) e nelle delibere della Giunta provinciale nr. 1609 del 15.06.2009 (Riqualificazione energetica di edifici esistenti con ampliamento), nr. 2299 del 30.06.2008 (Efficienza energetica) e nr. 1969 del 27.07.2009 (Certificato energetico per appartamenti). Il regime transitorio dovrà essere osservato sino all'entrata in vigore del decreto che abolisce il regolamento di attuazione della legge urbanistica provinciale in materia di risparmio energetico del 29.09.2004 (nr. 34). Tutte le domande relative all'acquisto o alla locazione di edifici o alloggi presentate dopo il 13 marzo, verranno invece assoggettate alle nuove norme in tema di efficienza energetica.

Scarica il documento

ACE: a Firenze partono i controlli

In Toscana, la disciplina della certificazione energetica degli edifici è regolata dalla LR 39/2005 (modificata dalla LR 71/2009) e dal Decreto 17/2010 che detta disposizioni per la redazione degli attestati energetici. Dal 1° marzo 2013 a Firenze sono partiti i controlli a campione sugli Attestati di Certificazione Energetica (ACE) e sui progetti degli impianti termici e tecnici, depositati presso gli uffici comunali.
Vengono verificati in misura del 50% tra gli attestati relativi ad edifici con classe energetica “A” e quelli degli edifici con classe inferiore. Viene controllato: - la regolarità e la completezza delle pratiche relative a progetti ed attestati energetici;
- la congruità e la coerenza dei dati progettuali e di diagnosi con la metodologia di calcolo prescritta dalla normativa regionale in materia di energia.

Per maggiori informazioni clicca qui

 

Detrazioni Fiscali ristrutturazione e efficienza energetica e risoluzioni agenzia delle entrate

 

Nuovo sito ENEA per le detrazioni del 65%


È online da ieri 18 marzo il sito dell’Enea dedicato alla detrazione del 65% per la riqualificazione energetica degli edifici che consente di trasmettere la documentazione richiesta per accedere alla detrazione fiscale relativa agli interventi di riqualificazione energetica conclusi dal 1° gennaio 2014 in poi. Resta comunque attivo anche il sito relativo all’anno fiscale 2013.

Link per 2013
Link per il 2014

Contratti senza APE, chiarimenti dal Ministero della Giustizia

Anit fa il punto sulla situazione in relazione agli obblighi di dotazione, produzione, consegna, allegazione e informazione dell’attestato di prestazione energetica. Gli obblighi infatti sono stati oggetto di modifica e integrazione di due decreti legge con le successive leggi di conversione (DL 63/13, Legge 90/13, DL145/13 e Legge 4/14). E’ possibile scaricare la tabella che riassume il tutto. Per i soci l’approfondimento è contenuto nella nuova versione della guida Anit nella sezione certificazione energetica.

Scarica la tabella

 

Certificazione energetica e obblighi per l’attestato di prestazione


Il DL Destinazione Italia 145/2013 prevede che, ai contratti di compravendita immobiliare, agli atti di trasferimento di immobili a titolo oneroso o ai nuovi contratti di locazione di edifici o di singole unità immobiliari soggetti a registrazione, deve essere allegato l'APE.

Sono sorti molti dubbi sul fatto che la mancata allegazione porti alla nullità del contratto o solo a una sanzione. Per questo motivo si è mosso il Ministero della Giustizia.

Il Ministro Cancellieri ha confermato che non è prevista la nullità del contratto ma solo le sanzioni riportate nello stesso DL 145/2013 (art.1) che sono a carico di conduttore e locatore in parti uguali e sono variabili in base alla tipologia di contratto .Scarica l’art.1 Comma 7 DL145

Pubblicata su Gazzetta Ufficiale n. 43 del 21/02/2014 la L. 9/2014 di conversione del D.L. 145/2013 recante disposizioni per l'avvio del Piano «Destinazione Italia», tra le quali anche misure in tema di certificazione energetica e rinnovabili; di seguito le novità e modifiche :

- APE: nuova modifica all'art. 6 del D. Lgs.192/2005 sull'obbligo di allegazione dell'Attestato di Prestazione Energetica (APE) ai contratti di compravendita e locazione di immobili. In particolare, in caso di omessa dichiarazione - nel contratto - della prestazione energetica dell'edificio o unità immobiliare, oppure di mancata allegazione dell'APE al contratto, le parti sono soggette al pagamento della sanzione amministrativa pecuniaria da € 3.000 a € 18.000 (da € 1.000 a € 4.000 per i contratti di locazione di singole unità immobiliari, e ridotta alla metà se la durata della locazione non eccede i 3 anni). La sanzione va a eliminare la nullità del contratto che era stata introdotta dalla L90. Il pagamento della sanzione amministrativa non esenta comunque dall'obbligo di presentare la dichiarazione o la copia dell'attestato di prestazione energetica entro quarantacinque giorni. Inoltre sono escluse dall’obbligo di allegare l’ APE le locazioni degli edifici residenziali utilizzati meno di quattro mesi all'anno.

- Modifiche al DPR 75/2013 in particolare ai requisiti e ai titoli di studio dei soggetti certificatori.
Scarica l'approfondimento

- Modifiche ad alcuni commi dell'articolo 33 del D.Lgs 28/11 riguardante essenzialmente le "Disposizioni in materia di biocarburanti".

Per Maggiori informazioni:
Scarica estratto Legge 9/2014
Scarica estratto testo coordinato DL 145 + Legge 9

 

CERTIFICAZIONE ENERGETICA

Pubblicato il Rapporto CTI

È stata presentata il 12 dicembre scorso al Ministero dello Sviluppo Economico l’edizione 2013 del “Rapporto sullo stato di attuazione della certificazione energetica degli edifici in Italia”, redatto dal Comitato Termotecnico Italiano (CTI). Il rapporto riporta gli obiettivi raggiunti e i progetti futuri e costituisce un indispensabile strumento per migliorare l’informazione sul tema della certificazione energetica e per accrescere la consapevolezza sui vantaggi che offre ai cittadini e alle imprese del settore.

 

Scarica il documento

Novità sull' attestato di prestazione energetica

A fine anno 2013 alcuni provvedimenti legislativi hanno nuovamente modificato l’obbligo di allegazione dell’attestato di prestazione energetica alle compravendite immobiliari ed ai contratti di locazione, in particolare:

1. D.L. “Destinazione Italia” 145/2013 – in vigore dal 24/12/2013 , la sanzione per la mancata allegazione è rappresentata da multe pecuniare da € 3.000 a € 18.000, per gli atti ed i contratti stipulati dal 24/12/2013 compreso (per gli atti fino al 23/12/2013 vi è invece la nullità); l’obbligo di allegazione dell’attestato di prestazione energetica è vigente, tranne che per le locazioni di singole unità immobiliari.

2. Il D.L. “Milleproroghe 2” 151/2013 – in vigore dal 31/12/2013: l’obbligo di allegazione non si applica per le compravendite immobiliari disciplinate dall’art. 3 del D.L. 351/2001 ( relativamente agli atti stipulati dal 31/12/2013 ) relative alla cessione di immobili pubblici alle società a totale partecipazione pubblica.L’attestato di prestazione energetica può essere acquisito successivamente agli atti di trasferimento, senza applicazione delle sanzioni previste dal comma 3-bis dell’art. 6 del D. Leg.vo 192/2005.

Maggiori informazioni

INCENTIVI:
Nuove FAQ su 50% e 65%

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul portale informativo del Governo in materia di agevolazioni fiscali sulla casa, nuove faq su ecobonus 65%, bonus ristrutturazioni 50% e bonus mobili. Le risposte dell’Agenzia chiariscono ulteriori dubbi su soggetti beneficiari, interventi e spese agevolabili, modalità di pagamento e documenti da conservare ed eventualmente esibire in sede di controllo.

Maggiori informazioni

Incentivi per l’efficienza energetica degli edifici

 

 

 

 

 

Efficienza energetica:

recepita la Direttiva31/2010/UEe incentivi al 65%

Con la Legge di stabilità finalmente sono ufficiali le proroghe tanto attese per le detrazioni fiscali del 65% e 50%. La Legge proroga senza sostanziali differenze il provvedimento già in atto negli ultimi anni, mantenendo la quota del 65% per gli interventi di riqualificazione energetica fino a giugno 2014 e fino a dicembre 2014 per gli interventi in parti condominiali. La percentuale poi si abbassa al 50% nel 2015 per poi finire al 36 % nel 2016.

Scarica il comma 139 della legge di stabilità
Scarica la Guida ANIT

 

Con il Decreto Legge n.83 del 4 giugno 2013 viene recepita la Direttiva Europea 31/2010/UE (Energy Performance Building Directive) .

 

Il nuovo Decreto Legge entra in vigore oggi, 6 giugno 2013, ma dovrà essere convertito in Legge entro 60 giorni.

Tale documento è costituito da 22 articoli di cui:
1. I primi 13 articoli sono di modifica del DLgs 192

 

2. Gli articoli 14-15-16 riguardano le detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica che vengono innalzate al 65% e prorogate di 6 mesi per il privato e 1 anno per i condomini, e le detrazioni fiscali per la ristrutturazione che vengono prorogate di 6 mesi e estese all’acquisto di mobili finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto dell’intervento.

3. L’art.17 riguarda modifiche al Decreto legislativo 3 marzo 2011 n. 28.

 

4. Gli ultimi articoli infine modifiche alla disciplina IVA su cessioni di prodotti editoriali e somministrazione di alimenti e bevande.

 

5. L’ articolo 21 riporta le disposizioni finanziarie e l’ultimo l’entrata in vigore.

 

Scarica il testo del DL63 e il testo coordinato DLgs 192+ DL63
Scarica il testo di confronto con le modifiche dell’art. 15 del DLgs 28 Scarica la nuova Guida Incentivi

Detrazioni  55%:  nuova FAQ 70 sulle scadenze                                     

Hai completato i lavori entro il 2012 ma ti sei dimenticato di inviare la documentazione all’ENEA entro i 90 giorni?Una nuova delucidazione dell’ENEA stabilisce che, in base all’art.2 del DL 2 marzo 2012 n. 16, coordinato con la legge di conversione 26 aprile 2012 n. 44, al comma 1, al Titolo 1, tale dimenticanza non preclude la detrazione ma occorre provvedere all'invio della documentazione all'ENEA, secondo le modalità di cui alla faq n°2, entro il 30 settembre dell'anno successivo a quello in cui si è concluso il lavoro. Maggiori informazioni sul seguente sito http://efficienzaenergetica.acs.enea.it/  

Detrazione 55% per i lavori del 2013: è online il sito Enea

E’ disponibile on line all’indirizzo finanziaria2013 il sito per la trasmissione delle richieste di detrazione per interventi di riqualificazione energetica effettuati nel 2013. E’ possibile quindi accedere alla procedura di compilazione e invio della dichiarazione di detrazione per quegli interventi di riqualificazione energetica effettuati da gennaio a giugno 2013, infatti attualmente la scadenza è fissata al 30 giugno 2013, salvo proroghe.

Riscaldamento e manutenzione : IVA 10%

Controlli e revisioni sugli impianti termici sono sempre manutenzione ordinaria, quindi l'Iva è del 10 per cento se l'edificio è «a prevalente destinazione abitativa». Parola dell'agenzia delle Entrate, che per una volta è andata oltre le richieste dell'istante e con la risoluzione 15/E del 4 marzo 2013 ha garantito che l'aliquota Iva agevolata spetta in ogni caso anche se chi chiede l'intervento è un condominio o addirittura un privato.

Scarica il documento dell’Agenzia delle Entrate
Scarica il documento

Estratto della Legge 09/2009 - Art.31

Legge 23 luglio 2009, n. 99
"Disposizioni per lo sviluppo e l'internazionalizzazione delle imprese, nonché in materia di energia"
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 176 del 31 luglio 2009 - Supplemento ordinario n.136
Estratto della Legge 99/2009 - Art. 31

DM 26/1/10 nuovi limiti 2010

Tra le prinicpali novità:

Nuove trasmittanze limite per poter accedere alle detrazioni del 55%

Finalmente chiarito che finestre, porte e assimilabili devono rispettare le trasmittanze dei componenti finestrati

Nuove condizioni per l'ammissibilità agli incentivi per gli impianti a biomassa

Entrata in vigore 14/3/2010

DM 6/8/09 semplificazioni e chiarimenti

Tra le semplificazioni: l’asseverazione del tecnico abilitato che attesta la rispondenza dell’intervento ai pertinenti requisiti richiesti potrà essere sostituita da quella resa dal Direttore lavori sulla conformità al progetto delle opere realizzate ed esplicitata nella relazione attestante la rispondenza alle prescrizioni per il contenimento del consumo di energia degli edifici e relativi impianti.
Scarica il testo DM 6 agosto 2009

Legge 99/09 - semplificazioni per caldaie

L’articolo 31 della Legge 99/2009 in vigore dal 15/8/09 abolisce l’obbligo di produrre l’AQE per coloro che intendono fruire della detrazione per la sostituzione di generatori di calore (comma 347 della Finanziaria 2007).
Legge 99/2009 - Art.31 sulle detrazioni fiscali

Regole Agenzia delle Entrate 2009/2010

Finalmente pronto il modulo per il comunicato all’agenzia dell’entrate previsto dal Decreto Legge 185/2008.
Il modello, come riporta il Decreto, "deve essere utilizzato per comunicare le spese sostenute a partire dal periodo di imposta successivo a quello in corso al 31 dicembre 2008 e non è necessario qualora i lavori siano iniziati e conclusi nel medesimo periodo di imposta.
Per i lavori terminati nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2009 e la data di pubblicazione del presente provvedimento, i dati richiesti sono trasmessi dall'ENEA all’Agenzia dell’Entrate entro il 30 settembre 2009".

Interventi 2009/2010

Tra la fine del 2008 e l’inizio del 2009, la legge di conversione del DL 185/2008 "Misure urgenti per il sostegno a famiglie, lavoro, occupazione e impresa e per ridisegnare in funzione anti-crisi il quadro strategico nazionale" ( molto discussa nella sua prima versione) ha introdotto le modifiche finali alle detrazioni del 55%.
L’assetto attuale è stato poi completato da ENEA e dall’Agenzia delle Entrate tra febbraio e maggio 2009 col nuovo sito per l’invio della documentazione e le nuove istruzioni amministrative.
DL 185/2008

Risoluzioni dell’Agenzia delle Entrate

Si riportano alcune delle risoluzioni pubblicate sul sito dell’Agenzia delle entrate in merito alle detrazioni 55%.
Risoluzione n. 340/E (1 Agosto 2008)
Risoluzione n. 283/E (7 Luglio 2008)

Finanziaria 2008

Con la Legge Finanziaria 2008 (Legge 24 Dicembre 2007, n.244) si estendende la possibilità d’accesso alle detrazioni fino al 2010. Le regole dell’assetto amministrativo sono state definite con due decreti ministeriali il DM 11 Marzo 2008 e il DM 7 Aprile 2008.
Testo coordinato DM 7 Aprile 2008 e DM 19 Febbraio 2007
DM 7 Aprile 2008 - Nuove regole amministrative 2008/2010
DM 11 Marzo 2008 - Nuovi limiti 2008/2010
Circolare Agenzia delle Entrate 19 Febbraio 2008
Finanziaria 2008 - Legge 244/2007 - Art. 1, commi 18-24
Finanziaria 2008 - Legge 244/2007 - Testo completo

Finanziaria 2007

Le detrazioni del 55% sono state introdotte per la prima volta con la Legge Finanziaria 2007 (Legge 27 Dicembre 2006, n.296) per gli interventi di riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente.
Le regole per accedere a queste detrazioni sull’imposta lorda delle spese sostenutesono state emanate col Decreto Ministeriale del 19 febbraio 2007 (parzialmente corretto dal Decreto Ministeriale del 26 ottobre 2007).
DM 26 Ottobre 2007 - Correzioni al DM 19 Febbraio 2007
Circolare Agenzia delle Entrate 31 Maggio 2007 - Correzioni al DM 19 Febbraio 2007
DM 19 Febbraio 2007 - Regole amministrative e limiti 2007
Finanziaria 2007 - Legge 296/06 27 Art. 1, commi 344-349
Finanziaria 2007 - Legge 296/06 27 Art. 1, commi 387-388

Riferimenti normativi per il Sistema a Cappotto

ETAG 004

Linee guida tecniche europee per sistemi isolanti a cappotto per esterni con intonaco

ETAG 014

Linee guida tecniche europee per tasselli in materiale plastico per sistemi isolanti a cappotto

EN 13162

Isolanti termici per edilizia - Prodotti di lana minerale (MW) ottenuti in fabbrica - Specificazione

EN 13163

Isolanti termici per edilizia - Prodotti di polistirene espanso (EPS) ottenuti in fabbrica – Specificazione

EN 13499

Isolanti termici per edilizia – Sistemi compositi di isolamento termico per l’esterno (ETICS) a base di polistirene espanso – Specifiche

EN 13500

Isolanti termici per edilizia – Sistemi compositi di isolamento termico per l’esterno (ETICS) a base di lana minerale – Specifiche

end faq