banner cappotto esterno contro la muffa

Cappotto esterno contro la muffa: online la guida per combattere il fenomeno grazie al Sistema a Cappotto

Scarica gratuitamente la Guida Cortexa dedicata al tema del cappotto esterno contro la muffa
Uno strumento utile per comprendere come il corretto isolamento dell’involucro edilizio possa evitare l’insorgere di muffe e condense

Cappotto esterno contro la muffa: la qualità dell’intervento prima di tutto

Cappotto esterno contro la muffa: il Sistema di Isolamento Termico a Cappotto è una soluzione estremamente efficace per risolvere questo sgradevole e sempre più diffuso genere di problemi.  
L’isolamento dell’involucro edilizio tramite Sistema a Cappotto risulta in assoluto la miglior misura per isolare termicamente degli edifici, ma per far sì che esso sia pienamente efficace e realizzato anche al fine di evitare problemi legati alla muffa e ai fenomeni di condensa è necessario che vengano rispettate tre condizioni fondamentali:

  • scegliere esclusivamente Sistemi a Cappotto forniti e certificati come kit, dotati di certificato ETA (secondo ETAG004) e di marcatura CE di sistema;
  • avvalersi di progettisti esperti in materia di Cappotto Termico: è fondamentale accertarsi che il progettista selezionato conosca ed applichi la norma UNI/TR 11715:2018, contenente il rapporto tecnico sulla “Progettazione e posa in opera di sistemi di isolamento termico a cappotto”;
  • avvalersi di posatori specializzati ed esperti, le cui competenze siano certificate secondo la norma UNI 11716:2018.

Cappotto termico esterno e muffa: l’isolamento a cappotto per risolvere i problemi di muffa e condensa

Cappotto termico esterno e muffa: la presente Guida Cortexa ha tra gli obiettivi principali quello di far comprendere come il cappotto NON generi in alcun modo problemi di muffa e condensa. Molto spesso – ed erroneamente – si pensa che questa particolare tecnologia non permetterebbe alle pareti di “respirare”, cioè di essere permeabili al vapore acqueo, conducendo così alla formazione di muffa.
In realtà, ciascuna abitazione, sia che sia presente o meno un cappotto termico, viene fatta “respirare” esclusivamente attraverso il ricambio d’aria e non facendo migrare il vapore acqueo attraverso l’involucro edilizio. Non esistendo edifici o pareti che “respirano”, questi non potranno quindi “soffocare” a causa del cappotto termico. La qualità dell’aria interna e quindi la quantità di umidità presente nell’ambiente è unicamente legata al corretto ricambio dell’aria interna con quella esterna. Questa è l’unica soluzione, sia per una casa isolata che per una casa priva di cappotto termico.

Il cappotto esterno elimina la muffa e la Guida Cortexa sul tema spiega dettagliatamente come, proprio grazie al Sistema a Cappotto, sia possibile risolvere nello specifico:

  1. problemi di muffa e condensa superficiale: grazie al Sistema a Cappotto avviene l’innalzamento della temperatura superficiale delle pareti, fenomeno che permette di prendere le distanze dalle condizioni che possono generare il rischio di muffe e condense. Il Sistema a Cappotto è inoltre in grado di correggere e risolvere i ponti termici, zone locali dell’involucro edilizio in cui si manifesta una discontinuità tale che il flusso di calore tra l’interno e l’esterno sia differente, causando punti freddi e favorendo lo sviluppo di muffe e condense.
  2. problemi di condensazione interstiziale: con il cappotto la parte di parete interna rispetto all’isolamento rimane calda. Così facendo, il flusso di vapore che la attraversa non trova zone fredde e non avviene la condensazione.
  3. problemi di infiltrazioni esterne: se la facciata è ammalorata, la pioggia può penetrare nella parete bagnandola fino all’interno e generando così sbollature o macchie. Il cappotto realizzato a regola d’arte è invece perfettamente strutturato anche per la tenuta all’acqua.

Share

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su print