Menu
Menu
banner cappotto termico

Cappotto termico: la misura di efficientamento energetico degli edifici più efficace in assoluto

Cappotto termico: quali funzioni svolge e da quali elementi è composto

Il cappotto termico – definito da Cortexa Sistema di Isolamento Termico a Cappotto per sottolineare la qualità rigorosa ed affidabilità riconducibile ai soli Sistemi certificati – e chiamato comunemente anche sistema a cappotto, cappotto esterno, cappotto per esterni e termocappotto, è la misura in assoluto più efficace per l’isolamento termico dell’involucro edilizio. Oltre all’efficienza energetica e alla riduzione di emissioni inquinanti, il cappotto termico garantisce comfort abitativo, maggiore qualità dell’aria interna, valore di mercato dell’immobile superiore e più durevole rispetto a quello di immobili meno efficienti. I dati di mercato confermano, infatti, che gli edifici ad alta efficienza energetica si vendono prima e a prezzi più elevati.

Il metodo più efficace per accrescere l’efficienza energetica degli edifici consiste letteralmente nell'”avvolgerli” con dei sistemi in grado di isolarli e proteggerli dall’esterno. Da questa peculiarità nasce la denominazione internazionale del cappotto termico, definito ETICS, ossia External Thermal Insulation Composite System. Sebbene la denominazione del sistema più diffusa in Italia – cappotto termico, appunto – potrebbe trarci in inganno, il cappotto termico, a differenza dei cappotti che utilizziamo per proteggerci in inverno, è efficace sia nella stagione invernale che nei mesi estivi, sia nei climi freddi che in quelli caldi, garantendo un comfort maggiore anche in estate.

Il cappotto termico proposto dai Soci Cortexa rispetta rigorosi criteri di qualità, ben descritti in dettaglio nel Manuale di Applicazione del Sistema a Cappotto di Cortexa e sintetizzati in questo sito nei 10 punti di qualità del Cappotto Cortexa.
Dal punto di vista dei componenti impiegati, i cappotti termici dei Soci Cortexa rispecchiano i requisiti delle linee guida ETAG004 e sono composti dai seguenti elementi:

  • malta collante: elemento indispensabile che permette l’adesione del Sistema Isolante al supporto su cui viene applicato;
  • il pannello isolante: garantisce le caratteristiche isolanti richieste;
  • i tasselli di fissaggio: garantiscono il corretto ancoraggio del Sistema e la tenuta alle forze di depressione del vento;
  • la malta rasante: applicata in due mani con interposizione di rete d’armatura, conferisce resistenza e rigidità al sistema;
  • la rete d’armatura: realizzata in tessuto di fibra di vetro, contribuisce con la malta rasante nel conferire resistenza al sistema contribuendo all’assorbimento delle tensioni;
  • il primer: è necessario per ottimizzare il pH del rasante, l’assorbimento e la resa colore del rivestimento;
  • il rivestimento a spessore per cappotto: fornisce maggiore resistenza del Sistema agli urti e agli agenti atmosferici, oltre a conferire la finitura estetica desiderata per l’edificio. Per il buon funzionamento del sistema è inoltre necessario scegliere una finitura con indice di riflessione alla luce superiore a 20;
  • gli accessori per il cappotto termico: come ad esempio gli angolari, i profili per raccordi e bordi, i giunti di dilatazione e i profili per la zoccolatura completano il sistema e la cura dei suoi dettagli.

Cappotto termico: come essere certi di scegliere un sistema di qualità?

Come qualsiasi altro sistema, anche il cappotto termico dalla qualità più elevata, se progettato e posato in maniera erronea, non può garantire risultati eccellenti. Per questa ragione, quando si procede all’isolamento dell’involucro degli edifici, è necessario tenere in considerazione tre regole chiave, la cui efficacia complessiva è garantita solo se tutti e tre gli aspetti vengono gestiti correttamente:

  • scegliere esclusivamente Sistemi a Cappotto forniti e certificati come kit dai produttori, dotati di certificato ETA004 per il cappotto termico e di marcatura CE di sistema per il sistema a cappotto: selezionare Sistemi certificati come tali, e quindi testati per garantire le migliori prestazioni in combinazione tra loro, mette al riparo committenti, imprese, progettisti e applicatori da danni e malfunzionamenti causati dall’assemblaggio di materiali non idonei per il Sistema di Isolamento Termico a Cappotto o di materiali non in grado di garantire le migliori prestazioni in combinazione tra loro. Questo aspetto è molto importante per evitare onerosi interventi per rimediare o addirittura applicare ex novo un cappotto termico mal realizzato;
  • avvalersi di progettisti esperti in materia di Cappotto Termico: è necessario che i progettisti selezionati per la progettazione dell’isolamento dell’involucro edilizio siano esperti in materia di Sistemi di Isolamento Termico a Cappotto e che conoscano e seguano la norma UNI/TR 11715:2018, contenente il rapporto tecnico sulla “Progettazione e posa in opera di sistemi di isolamento termico a cappotto”. La verifica di questi requisiti protegge committenti e investitori da problematiche nella realizzazione del progetto di Isolamento Termico;
  • avvalersi di posatori specializzati ed esperti: la posa di un Sistema di Isolamento Termico a Cappotto è fondamentale per la buona riuscita dell’operazione. Anche il miglior sistema, se posato male, non è in grado di garantire prestazioni energetiche e durata eccellenti. Per la posa a regola d’arte dei Sistemi di Isolamento Termico a Cappotto è necessario avvalersi di posatori le cui conoscenze, abilità e competenze siano certificate secondo la norma UNI 11716:2018.

Cappotto termico: se vuoi essere certo della qualità, chiedi una consulenza o un preventivo a Cortexa

Se sei interessato a ricevere dai Soci Cortexa dei preventivi per il cappotto termico, puoi farlo compilando il form di contatto per la richiesta di preventivi. Se invece sei un applicatore o un progettista e devi affrontare un nuovo progetto che prevede l’applicazione di Sistemi di Isolamento Termico a Cappotto, puoi richiedere una consulenza gratuita sul cappotto termico ai nostri tecnici esperti.

Share

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su print