detrazioni fiscali 20

Detrazioni fiscali cappotto termico 2020

Detrazioni fiscali cappotto termico 2020: tutti i vantaggi di cui usufruire grazie all’adozione di un Sistema di Isolamento Termico a Cappotto eccellente

Le detrazioni fiscali cappotto termico 2020 rientrano, come di consueto, tra le agevolazioni relative al mondo dell’edilizia. Con la Legge di Bilancio 2020, il cui testo è entrato ufficialmente in vigore a partire dal 1° gennaio 2020, vengono prorogate per l’anno corrente gran parte delle agevolazioni fiscali facenti parte dei cosiddetti bonus edilizia.

Focalizzando l’attenzione sulle detrazioni fiscali relative all’installazione del Sistema di Isolamento Termico a Cappotto, la Manovra stabilisce la proroga degli incentivi Ecobonus e Bonus Ristrutturazioni. Grande novità: l’introduzione del Bonus Facciate.

Gli interventi di isolamento mediante cappotto termico possono rientrare in tutte e tre le categorie di bonus appena citate:

  • detrazioni fiscali per le spese sostenute per interventi di efficienza energetica, ovvero l’Ecobonus;
  • detrazioni fiscali per le spese sostenute per interventi di ristrutturazione edilizia, ovvero il Bonus Ristrutturazioni;
  • detrazioni fiscali per le spese sostenute per interventi di recupero o restauro delle facciate esterne di edifici esistenti, ovvero il Bonus Facciate.

Le proroghe che interessano le detrazioni per il cappotto termico nel 2020

Ecobonus

L’Ecobonus è la detrazione Irpef o Ires destinata a tutti coloro – sia privati che società – che effettuano lavori inerenti alla riqualificazione e al risparmio energetico di edifici esistenti, interventi tra cui rientra pienamente l’applicazione del Sistema a Cappotto. Lo sconto varia dal 50% al 65% se gli interventi vengono svolti su singole unità immobiliari, dal 65% all’85% per lavori sulle parti comuni di edifici condominiali.

Il bonus viene erogato nella forma di riduzione delle imposte, per un massimo di spesa pari a 100.000 euro, da dividere in 10 rate annuali di pari importo.

L’Ecobonus è prorogato fino al 31/12/2020 per lavori sulle singole unità immobiliari e fino al 2021 se gli interventi riguardano invece i condomini.

Sia per i privati che per i condomini vi è inoltre la possibilità di accedere alla cessione del credito, ottenendo così un vantaggio temporale, usufruendo subito dell’intera detrazione, avvalendosi di soggetti che erogano questo servizio dietro compenso. Lo sconto immediato in fattura non potrà più essere richiesto per qualsiasi intervento, ma solo per i lavori condominiali che superano i 200.000 euro.

La normativa vigente impone che per accedere al bonus, entro 90 giorni dal termine dei lavori, debbano essere trasmessi all’ENEA i dati indicati nella scheda descrittiva degli interventi realizzati.

Bonus Ristrutturazioni

Il Sistema a Cappotto, così come numerosi altri interventi, rientra all’interno delle agevolazioni per le ristrutturazioni edilizie, come previsto dalla Legge di Bilancio 2020. Prosegue dunque fino al 31 dicembre 2020 la possibilità di beneficiare della detrazione del 50% delle spese sostenute, fino ad un massimo di 96.000 euro sia per le singole unità immobiliari che per i lavori sulle parti comuni dei condomini, da suddividere in 10 anni.

Rispetto all’Ecobonus, il Bonus Ristrutturazioni è una detrazione Irpef, quindi usufruibile dai soli privati.

Si ricorda inoltre che optando per il Bonus Ristrutturazioni non è possibile usufruire né della cessione del credito d’imposta, né dello sconto in fattura. Chi decide di realizzare gli interventi deve possedere la liquidità necessaria e attendere il rimborso sotto forma di detrazione fiscale nei dieci anni successivi.

Come per l’Ecobonus, anche per il Bonus Ristrutturazioni è necessario inviare all’ENEA i dati sugli interventi effettuati.

Detrazioni fiscali cappotto termico 2020: le novità

Bonus Facciate

Il Sistema a Cappotto, rispettando alcune precise condizioni, può rientrare anche all’interno delle detrazioni previste dal più recente Bonus Facciate, detrazione d’imposta da suddividere in 10 quote annuali di uguale importo, pari al 90% delle spese documentate sostenute nel 2020 per interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna di edifici esistenti ubicati in determinate zone (A e B).
I contribuenti – sia privati che società – che nel corso del 2020 effettuano lavori riguardanti il rifacimento dell’intonaco per più del 10% della superficie disperdente dell’edificio (sia singole unità immobiliari che condomini) hanno l’obbligo di applicazione del cappotto termico, al fine di diminuire le dispersioni di calore. Tutti coloro che hanno progettato di realizzare un cappotto termico e che sono interessati alla detrazione del 90% dovranno quindi avvalersi di un tecnico per verificare che i lavori effettuati sulla facciata dell’edificio soddisfino il DLgs 19 agosto 2005, n. 192, il DM 26/01/2010 e il DM 26/06/2015.

Il Bonus Facciate è dunque una detrazione che si apre e si chiude nel 2020.

Anche per il Bonus Facciate, così come il Bonus Ristrutturazioni, non è possibile usufruire né della cessione del credito d’imposta, né dello sconto in fattura.

Se desideri investire in un cappotto termico eccellente, contattaci per ottenere un preventivo gratuito.

Share

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su print

Share

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su email
Condividi su print